Consegna degli SMS: quale tasso di consegna si deve prevedere? Come ottimizzarlo. leggete l'articolo Consegna degli SMS: quale tasso di consegna si deve prevedere? Come ottimizzarlo.maggiori informazioni Consegna degli SMS: quale tasso di invio si deve prevedere? Come ottimizzarlo. maggiori informazioni Consegna degli SMS: quanto ci si deve aspettare? Come ottimizzarla.per maggiori informazioni SMS-Zustellung: Welche Rate ist zu erwarten? Come ottimizzarlo?Per saperne di più

IL BLOG SMSMODE©

Ridurre il tasso di abbandono del carrello

10 febbraio 2023

Ottimizzare la conversione del vostro sito web è la chiave del successo dell'e-commerce. E il carrello è uno dei passaggi cruciali prima della conversione. 7 consumatori su 10 abbandonano il carrello prima di completare l'ordine/acquisto. Questo dato non è una fatalità, ma piuttosto un'opportunità. Sì, ci sono molti modi per ridurre il tasso di carrelli abbandonati e persino per capitalizzarlo con gli SMS! Gli SMS possono fare la differenza, sia per la processo di conversione così come nel follow-up dopo un abbandono. Seguire la guida.

rilancio del carrello abbandonato

Definizione e stima dell'abbandono del carrello

Che cos'è l'abbandono del carrello?

L'abbandono del carrello è un fenomeno specifico dell'e-commerce. Un cliente aggiunge articoli al proprio carrello in un negozio online, ma lascia il sito senza completare la transazione. Ciò può essere dovuto a vari fattori esterni o interni.

Gli utenti di Internet a volte usano il cestino come una lista dei desideri. Una lista della spesa da conservare per un momento più opportuno. I consumatori potrebbero anche confrontare la vostra offerta con quella di altri siti nello stesso momento e decidere di completare l'acquisto altrove. In alternativa, alcuni elementi dell'esperienza online hanno scoraggiato il cliente, come ad esempio gli elevati costi di consegna, la mancanza di flessibilità, i problemi di pagamento, un percorso e una navigazione troppo complessi, i problemi di sicurezza, ecc.

Come si calcola il tasso di abbandono?

Se la finezza dei dati raccolti dipende molto dalla vostra soluzione di e-commerce (livello di tracciamento, impostazioni di GTM e GA...), il calcolo del tasso di abbandono del carrello tra i vostri visitatori è abbastanza semplice. È il numero di carrelli creati che non hanno portato a una transazione.

Il calcolo è quindi il seguente:

100- [Numero di transazioni / numero di creazioni di panieri X 100].

Esempio: ieri sono stati creati 20 cestini per 5 transazioni. 100- [20/5X100] =75. Il tasso di abbandono del carrello è del 75%.

È possibile calcolare questo rapporto utilizzando i dati raccolti dalla propria soluzione di analisi web. A seconda del livello di tracciamento e del modulo di pagamento impostato, il denominatore del numero di transazioni effettuate può essere diverso: si tratta del numero di eventi di "creazione del carrello" o del numero di visite all'URL che riassume i prodotti aggiunti.

Quali sono le cause principali dell'abbandono del carrello?

Secondo uno studio condotto dall'istituto americano indipendente Baymard sull'abbandono del carrello nel 2023, gli utenti di Internet abbandoneranno il carrello in oltre il 69% dei casi (media basata su 48 studi diversi, condotti tra il 2012 e il 2023).

Ecco la Top 10 dei motivi di abbandono degli studi:

  • 48% Costi aggiuntivi o troppo alti (spedizione, tasse, costi vari, ecc.)
  • 24% Creazione obbligatoria di un account
  • 22% Tempi di consegna troppo lenti
  • 18% Fiducia nel sito - Timore di utilizzare una carta di credito sul sito (soprattutto al di fuori dell'UE)
  • 17% Processo di pagamento troppo lungo / complicato / unico
  • 16% Non ho potuto vedere/calcolare in anticipo il costo totale dell'ordine
  • 13% Il sito web ha avuto errori / si è bloccato
  • 12% La politica di restituzione non è soddisfacente
  • 9% Poca diversità nei metodi di pagamento
  • 4% Rifiuto della carta di credito

Se da un lato queste statistiche possono spaventare, dall'altro dimostrano che i rivenditori online hanno a disposizione un'enorme opportunità. Il tasso di abbandono del 69% significa che c'è spazio per l'ottimizzazione e l'aumento del ROI.

Mettere un articolo nel carrello esprime l'intenzione di acquistare. Forse non manca molto perché il semplice visitatore agisca e diventi un acquirente.

Inoltre, 3 dei 10 principali motivi di abbandono del carrello sono evitabili grazie agli SMS!

7 consigli per ridurre l'abbandono del carrello con gli SMS

Offrire i costi di consegna / essere chiari sui tempi di consegna

Se utilizzate questa politica, indicatela vicino alle vostre CTA! Offrire la consegna per l'acquisto di più prodotti o a partire da un certo importo permette di incrementare le vendite, ma anche di incoraggiare il cross selling.

Inoltre, l'attesa sembra sempre più lunga quando non si sa quanto durerà. Un SMS di promemoria dell'ordine con un URL di tracciamento può migliorare l'esperienza del cliente.

Non forzare la creazione degli account dei clienti / ottimizzare il recupero degli account

Il 24% degli abbandoni può essere evitato grazie agli SMS! È possibile autenticare l'utente tramite il suo numero di telefono utilizzando SMS OTP e generare un account cliente sicuro senza soluzione di continuità. Inoltre, l'OTP evita il churn dovuto a login dimenticati, consentendo il recupero dal numero verificato.

Aggiungete elementi per rendere il vostro sito affidabile

Un'altra importante causa di abbandono (18%) che può essere evitata con gli SMS! Migliorate la fiducia del pubblico nel vostro sito con una funzione di sicurezza aggiuntiva(2FA) e rafforzate la funzione "password dimenticata" con un rapido controllo. Considerate anche l'aggiunta di un banner di rassicurazione che rimanga visibile in ogni fase del percorso del cliente e che riunisca tutti i criteri di rassicurazione (garanzie, resi gratuiti, sicurezza 3-D, valori etici, ecc.)

Siate completamente trasparenti sulle spese aggiuntive

I costi di consegna giocano un ruolo importante nella decisione di acquisto (48%), quindi è meglio essere molto chiari fin dall'inizio. È un errore pensare che il consumatore che raggiunge il carrello sia abbastanza impegnato nel processo di acquisto da accettare tariffe elevate sul web. La concorrenza è feroce e l'utente di Internet è volatile.

Proporre una politica di restituzione favorevole

Molti marchi hanno realizzato vendite con questa tecnica. Un lungo periodo di recesso, resi gratuiti, una politica di rimborso o di buoni sconto chiara e vantaggiosa... Questo è un ottimo modo per far capire ai consumatori che possono agire senza conseguenze.

Fornire un'esperienza di navigazione e di pagamento semplice

Evitare assolutamente i passaggi non necessari, per ridurre il numero di clic tra la selezione dell'articolo e la transazione. Potete anche rimuovere l'intestazione di navigazione all'ingresso dell'imbuto per concentrarvi sull'acquisto e/o eventualmente offrire informazioni sul nome e sul numero di passaggi rimanenti nella parte superiore della pagina. Se possibile, assicuratevi di fornire anche diversi metodi di pagamento.

Impostare un backup automatico del cestino

Forse non era il momento giusto, date al vostro cliente la possibilità di tornare, e ricordatevelo con un SMS!

SMS di richiamo dopo un carrello abbandonato: la chiave per aumentare le vendite del vostro e-commerce.

Per rilanciare un cliente dopo un carrello abbandonato, la prima cosa che viene in mente è l'e-mail. Secondo skeerel, il tasso di successo delle e-mail di abbandono è del 29%.

Lo stesso vale per lo studio condotto da SaleCycle, che ha rilevato che :

  • L'1% delle e-mail di promemoria del carrello viene aperto.
  • Il 6% di essi viene cliccato.
  • E il 29,9% di questi clic si traduce in un acquisto.

Tuttavia, come rivela il confronto tra i KPI degli SMS e quelli delle e-mail, gli SMS stanno ottenendo risultati che fanno impallidire la concorrenza:

  • Tasso di apertura del 95% (rispetto al 20% delle e-mail)
  • Lettura in 4 minuti (rispetto ai 90 minuti delle e-mail)
  • 0% SPAM (rispetto all'80% delle e-mail)
  • 29% di conversione (rispetto al 3,26% delle e-mail)

Immaginate cosa possono fare gli SMS per la vostra strategia sui carrelli abbandonati.

Inoltre, gli SMS e le e-mail possono essere utilizzati insieme in una strategia di marketing automation. Ad esempio, è possibile immaginare che le e-mail di follow-up che non vengono aperte attivino l'invio di SMS, massimizzando così le possibilità di ritorno.

L'SMS marketing vi offre molte possibilità per il vostro retargeting! Vi offre la quasi certezza di essere letti, è personalizzabile e universale. Ecco alcuni suggerimenti per renderlo ancora più efficace.

Gli elementi chiave di un SMS di promemoria :

 

1. Nome dell'acquirente

Come nel mailing, anche negli SMS esistono delle variabili. Rivolgetevi agli acquirenti con il loro nome di battesimo per avviare un'esperienza personalizzata.

2. Nome del prodotto

Gli SMS di abbandono del carrello vengono inviati da 30 minuti a poche ore dopo che il cliente ha abbandonato il sito web. Questo può essere un periodo lungo, quindi i clienti potrebbero aver dimenticato il contenuto del carrello. Assicuratevi che il nome del prodotto sia incluso per un promemoria efficace!

3.URL

Il link porta i clienti alla pagina di checkout, spesso con i prodotti nel carrello. Suggerimento: utilizzare un link personalizzato. L'utilizzo di link brandizzati o URL personalizzati può aumentare la visibilità del marchio e incrementare il CTR del 39% (Zipwhip).

4. Sconto

I codici sconto possono fare la differenza, soprattutto per i clienti che hanno abbandonato il carrello a causa di spese impreviste. Non siete amanti degli sconti? Offrite la consegna gratuita o regali esclusivi.

5. Incentivi all'azione

La call to action (CTA) spinge i clienti ad agire immediatamente, a maggior ragione se fa leva sulla FOMO (Fear Of Missing Out). Questa paura di perdersi colpisce il 52,9% dei giovani sotto i 25 anni e quasi un terzo dei giovani tra i 25 e i 45 anni (SpotPink). Nei messaggi di testo sul carrello abbandonato, abbinate gli incentivi a una breve data di scadenza per incoraggiare l'azione.

Esempio di SMS di promemoria: carrelli abbandonati

Per aiutarvi a mettere a punto la vostra strategia di rilancio, abbiamo deciso di fornirvi alcuni esempi di SMS a carrello abbandonato. Scoprite i 6 esempi perfetti per iniziare:

(leggi anche: la normativa sul marketing via SMS e gli SMS STOP)

[Sembra che abbia dimenticato qualcosa! Il carrello è ancora in attesa di pagamento. Utilizzate il codice [nome del codice] per ottenere uno sconto del 10% sull'intero ordine. [link al carrello abbandonato]

STOP 36123

Salve [nome],

Acquistate [Prodotto] oggi stesso prima che sia esaurito.

[URL].

STOP 36123

Ehi, [Nome], sono [Nome del marchio].

Abbiamo notato che non avete finito di fare la spesa. Ci prendiamo cura di te: usa [nome codice] per ottenere uno sconto del X% sul tuo ordine! [URL].

STOP 36123

[Nome], i fantastici prodotti di [marchio] stanno per diventare vostri. A pochi clic di distanza! Acquistate i vostri prodotti qui [URL].

STOP 36123

[Nome del marchio]: Salve [Nome], ha lasciato alcune cose incustodite! Usa il codice [codice] per ottenere un [%] sul tuo ordine! [URL].

STOP 36123

Ehi, [Nome], forse te lo sei perso! Nel suo carrello ci sono articoli fantastici. È ora di prenderli!

Fare clic qui per completare l'ordine [URL].

[Mark].

STOP 36123

Conclusione:

Questi esempi e i suggerimenti di cui sopra dovrebbero essere più che sufficienti per iniziare a inviare messaggi SMS a carrello abbandonato. Questi messaggi SMS possono essere impostati da Shopify, dai plugin di WooCommerce o da altri fornitori. Ricordatevi di impostare i giusti trigger e di automatizzare il processo e preparatevi a vedere aumentare le vostre entrate!

l

Il nostro team ti consiglia

Sei interessato ai nostri servizi? I nostri account manager e il nostro team tecnico sono a tua disposizione per rispondere a tutte le tue domande sulle nostre soluzioni SMS e per darti consigli su come impostare una campagna.

Contattateci